sabato 18 dicembre 2010

Incontro d'inizio anno con brindisi Domenica 9 gennaio 2011



Incontro A.N.P.I. d'inizio anno con brindisi
Domenica 9 Gennaio 2011
ore 10.00
via La Salle 4 - Grugliasco (TO)
Sezione A.N.P.I. "68 Martiri" al 2° piano

Sarà possibile iscriversi all'A.N.P.I. (15,00 €).
Seguirà buffet e brindisi per tutti offerto dalla Sezione.

Partecipiamo numerosi!

domenica 12 dicembre 2010

Incontro di fine anno 2010 - ANPI Zona Ovest Torino



Tradizionale Incontro di Fine Anno
ANPI Zona Ovest di Torino
Sabato 18 Dicembre 2010
ore 15.00 a Givoletto (TO)
presso il Salone Polivalente in Piazza della Concordia

Sez. Intercomunale di ALPIGNANO(Alpignano-Caselette-Givoletto-La Cassa-San Gillio-Val Della Torre), Sez. di COLLEGNO, Sez. di DRUENTO, Sez. di GRUGLIASCO, Sez. di PIANEZZA, Sez. di RIVOLI, Sez. di ROSTA

Con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di GIVOLETTO

Saluto di apertura: Giovanni Mattutino, Presidente Onorario della Sez. Intercomunale

Saluto di Benvenuto: Carlo Altilia, Sindaco di Givoletto

Saluto di benvenuto Luciano Rosso, Presidente della Sez. Intercomunale A.N.P.I. Alpignano: “Considerazioni ricordando Vito Bonadies”

Saluto di Giovanni Nepote, coordinatore Zona Ovest “Conoscere, difendere, attuare la Costituzione”

Intervento ufficiale dell'onorevole DIEGO NOVELLI: "Conoscere, difendere e attuare la Costituzione"

Saluto del Comandante Gino Cattaneo, Presidente provinciale e Vice Presidente A.N.P.I. Nazionale

Presiede: Prof.ssa Bianca Gaviglio, Assessore alla Cultura di Givoletto

Con la partecipazione degli alunni della Scuola Elementare di Givoletto

Interverrà il Coro Piccola Armonia di Alpignano

Rinfresco e brindisi di fine anno, offerto dalle sezioni A.N.P.I. Zona Ovest di Torino

domenica 5 dicembre 2010

Giuramento della Garda 2010


La Sezione A.N.P.I. "68 Martiri" di Grugliasco parteciperà alle iniziative per ricordare il Giuramento della Garda dell'8 Dicembre 1943.

Lunedì 6 Dicembre 2010
San Giorio di Susa, presso il Centro Polivalente

Ore 21.00
Conferenza dibattito: "Una nuova primavera: gli scioperi del '43"

intervengono: Mauro Sonzini, Bruno Alpe, Alberto Tridente

Martedì 7 Dicembre 2010

Chianocco, frazione Vernette, presso la birreria "il Cotonificio"

Ore 21.30

Proiezione del filmato: "La Resistenza in Valle Susa e Val Chisone"
Ore 22.00 Dibattito: "La Garda: l'attualità di un giuramento"
Ore 23.00
Concerto "Fratelli senza paura" dei Fratelli di Soledad

Mercoledì 8 Dicembre 2010
San Giorio di Susa

Ore 9.30
ritrovo in piazza Giordano Velino a
Ore 10.30
Alzabandiera al Parco della Memoria - Frazione Garda
Saluto del Sindaco di San Giorio, Danilo Bar

Orazione ufficiale del Presidente Comunità Montana Valle Susa e Sangone, Sandro Plano
Canzoni partigiane sulle corde di una chitarra, gruppo Le Malecorde
Ore 13.00
Incontro conviviale presso il ristorante "La Balma"

In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà in piazza 5 Martiri e/o Centro Polivalente di San Giorio

Partecipiamo numerosi!

domenica 21 novembre 2010

Nuovo Direttivo per l'ANPI di Grugliasco


La Sezione A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia di Grugliasco “68 Martiri”, essendosi riunita al XV Congresso di Sezione in data 6 Novembre 2010 presso la propria sede in via La Salle 4 a Grugliasco, a norma degli artt. 16, 17 e 18 dello Statuto Nazionale, ha deliberato la composizione del nuovo Comitato di Sezione (18 componenti totali):

1. Antonio Falbo
2. Antonio Bauducci
3. Benigno Prevosto
4. Giorgio Tecchiati
5. Giuseppe Serra
6. Raimondo Lisotto
7. Vincenzo Porcelli
8. Antonino Degortes
9. Piero Bergamasco
10. Fulvio Grandinetti
11. Gloria Fabbri
12. Silvio Vaudagnotto
13. Gabriele Pace
14. Alessia Teofilo
15. Fabrizio Grandinetti
16. Emanuele Gaito
17. Giuseppe La Gamma
18. Raffaele Bianco


Riunitosi in data 21 Novembre presso la propria sede in via La Salle 4 a Grugliasco, a norma degli artt. 18 e 19 dello Statuto Nazionale, il nuovo Comitato di Sezione ha nominato al proprio interno le seguenti cariche direttive (6 componenti totali):

Presidente: Antonio Falbo, Partigiano
Vicepresidente Vicario: Fulvio Grandinetti, Antifascista
Vicepresidente: Gloria Fabbri, Antifascista
Vicepresidente: Antonio Bauducci, Antifascista
Segretario: Alessia Teofilo, Antifascista
Tesoriere: Giorgio Tecchiati, Antifascista

Delegati al Congresso Provinciale:
1. Antonio Falbo
2. Antonio Bauducci
3. Gloria Fabbri
4. Fulvio Grandinetti

Invitati al Congresso Provinciale:
1. Fabrizio Grandinetti
2. Gabriele Pace
3. Alessia Teofilo
4. Silvio Vaudagnotto


La Nuova Stagione dell'ANPI prosegue riconoscendo anche negli organi dirigenti il ruolo di tre giovani - tra cui due donne - che si sono distinti negli ultimi anni per la militanza e l'impegno profuso per la Sezione.
L'attività dell'ANPI proseguirà dunque per trasmettere la memoria della cultura della Resistenza e dell'Antifascismo e per attuare la Costituzione della Repubblica nata dalla Resistenza.

mercoledì 29 settembre 2010

XV Congresso di Sezione ANPI "68 Martiri" di Grugliasco


XV Congresso A.N.P.I.
Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Sezione "68 Martiri" di Grugliasco
Sabato 6 Novembre 2010
dalle ore 14.00 alle ore 20.00
Grugliasco, via La Salle 4
sala concerti al piano terra


Seguiranno maggiori informazioni...

Il XV Congresso ANPI si svolge nell'ambito della "Nuova Stagione dell'ANPI" e della responsabilità delle nuove generazioni per proseguire la Resistenza e attuare la Costituzione.

L’A.N.P.I., custode della vicenda storica attraverso la quale l’Italia è riuscita a passare dal totalitarismo alla democrazia, è in campo – come coscienza critica del Paese – per ridare ai cittadini fiducia e speranza, per la difesa e la piena attuazione della Costituzione, contro la corruzione diffusa, per il diritto ad un lavoro dignitoso, contro il razzismo e la xenofobia, per la salvaguardia dell’unità dell’Italia, per una scuola non più “fabbrica del precariato”. L’A.N.P.I. è in grado di impegnarsi positivamente per tali obbiettivi grazie alla sua “nuova stagione” con la quale l’Associazione è potuta crescere ed essere presente in tutte le 110 Province italiane. Con il Congresso Nazionale di Torino del marzo 2011, l’A.N.P.I. intende confermare e approfondire impegni e prospettive anche attraverso i necessari aggiornamenti e rafforzamenti delle sue strutture organizzative, in particolare con l’inserimento negli organi dirigenti degli antifascisti che, per ragioni anagrafiche, non parteciparono alla Resistenza e che sono entrati - e continuano ad entrare - numerosi nell’Associazione grazie alla modifica statutaria apportata col Congresso Nazionale del 2006.
COMITATO NAZIONALE A.N.P.I.
Roma, 16 settembre 2010


Sono convocati tutti gli iscritti alla Sezione.
Sono invitati tutti i Partigiani e i Patrioti, i rappresentanti e i portavoce delle formazioni politiche democratiche e antifasciste, i rappresentanti e i portavoce delle associazioni cittadine.
Il Congresso è aperto a tutti i simpatizzanti dell'A.N.P.I.
Per una Nuova Stagione dell'ANPI!

lunedì 27 settembre 2010

3° Forum su Resistenza, Costituzione e Democrazia: 10 Ottobre a Torino



FORUM
RESISTENZA, COSTITUZIONE E DEMOCRAZIA:
IL NOSTRO PRESENTE E IL NOSTRO FUTURO

Domenica 10 Ottobre 2010
Torino - corso Sicilia 12
circolo ricreativo dipendenti comunali
ore 9.30-18.30

Una terza giornata collettiva di riflessione e confronto su problematiche, necessità e prospettive.
Il programma della giornata verrà deciso in base alle esigenze che emergeranno nel corso dei lavori.

Promuovono:
Giovanni Accomasso partigiano ANPI Martinetto, Mario Beiletti ANPI Ivrea, Cesare Beneventi ANPI Lingotto, Angelo Boccalatte ANPI Martinetto, Piero Bosio ANPI Martinetto, Agostino Daniele e Paola Gagliardi ANPI Druento, Gloria Fabbri ANPI Grugliasco, Fulvio Grandinetti studente di Agraria ANPI Grugliasco, Ilaria Mardocco ANPI Nichelino,Betti Massera Associazione Canavesana per i valori della Resistenza, Paolo Mattone Presidiare la democrazia,Stefano Milani operaio FIOM, Claudia Peirone docente comitato difesa Costituzione, Anna Prina docente scuole superiori, Eros Ricotti partigiano ANPI S. Rita, Giustino Scotto D'Aniello funzionario comune Cirié,
Mauro Sonzini studioso Resistenza e Democrazia, Alessia Teofilo studentessa DAMS Torino

Pranzo leggero a buffet (10 euro)
Iscrizione obbligatoria per ragioni organizzative entro giovedì 7 Ottobre.

Il primo forum, tenutosi sabato 17 luglio, si era incentrato prevalentemente su esperienze e problematiche di coinvolgimento delle giovani generazioni sia attraverso le scuole che attraverso le associazioni.

Il secondo forum, tenutosi domenica 12 settembre, si è incentrato sulla necessità di dotarsi di strumenti permanenti di studio, approfondimento ed elaborazione.

giovedì 23 settembre 2010

Documento ANPI sulla serata dedicata all'Iran e ai Diritti Umani


Contributo dell’A.N.P.I. Grugliasco per una riflessione collettiva
al Comitato Medaglia d’Argento del 23 Settembre 2010


Siamo stati convocati per questa sera con l’intenzione di esprimere:
- contrarietà alla violazione dei diritti umani in IRAN
- solidarietà alla lotta di resistenza dell’IRAN
- solidarietà alle donne che subiscono il regime IRANIANO

L’A.N.P.I. “68 Martiri” di Grugliasco nei giorni passati si è riunita nella sua sede per discutere sul tema proposto, attraverso una discussione che comprendesse documenti e dati e che unisse le diverse generazioni della nostra Associazione, Ente Morale dal 5 Aprile 1945.
Si intende condividere con tutti i presenti quanto emerso all’interno dell’A.N.P.I.

A tal proposito elenchiamo i Paesi nel mondo in cui vige e viene praticata la pena di morte [fonte Amnesty International, periodo 1° gennaio 2010 – 28 luglio 2010]:
Arabia Saudita almeno 15
Autorità palestinese (Gaza) 5
Bahrein 1
Bangladesh 5
Bielorussia 2
Cina dati non resi pubblici
Egitto almeno 2
Giappone 2
Iran almeno 144
Iraq almeno 1
Libia almeno 18
Somalia almeno 2 (milizie al Shabab)
Stati Uniti d’America 33
Sudan 6
Taiwan 4


In particolare, vogliamo citare i Paesi in cui è prevista e praticata la pena di morte per lapidazione [fonte Amnesty International]:
Arabia Saudita
Emirati Arabi Uniti
Iran
Nigeria
Pakistan
Yemen
Provincia di Aceh (Indonesia)
(se ne ha traccia anche in Somalia e Afghanistan)

Sempre Amnesty International ci ricorda come il nostro Paese, l’Italia:
A distanza di oltre 20 anni dalla ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura, resta priva di uno specifico reato di tortura nel codice penale. (…)
L'Italia non ha ratificato il Protocollo opzionale alla Convenzione, che imporrebbe l'adozione di meccanismi di prevenzione della tortura e dei maltrattamenti, tra cui un'istituzione indipendente di monitoraggio sui luoghi di detenzione, e non si è dotata di un'istituzione indipendente per il monitoraggio sui diritti umani né di un organismo indipendente di denuncia degli abusi della polizia.
Tuttora non dispone di regole per l'identificazione degli agenti di polizia durante le operazioni di ordine pubblico.

L’A.N.P.I. “68 Martiri” di Grugliasco, dunque, si è trovata a notare come le cose che condanniamo in Iran siano drammaticamente presenti, magari con altre sfumature e sotto altre forme, in moltissimi altri Paesi, incluso il nostro.
Dunque ci siamo domandati come si possano condannare le stesse azioni in un Paese e non farlo in un’altra realtà.
Non è infatti possibile essere contrari alla pena di morte in Iran, e non esserlo allo stesso tempo negli Stati Uniti d’America o nella Repubblica Popolare Cinese, o appoggiare chi resiste al regime iraniano, e non appoggiare chi resiste alla colonizzazione israeliana in Palestina.
Come dice Gino Strada, fondatore di Emergency, intervistato proprio a proposito della vicenda della signora Sakineh Ashtani: “Nessuno deve essere lapidato, come nessuno deve essere ucciso in nessun carcere del mondo”.
I diritti sono tali perché valgono per tutti, altrimenti non possiamo definirli diritti.

Inoltre, in questa sede, vorremmo esprimere e condividere una nostra grande preoccupazione che è emersa nella nostra discussione.
Come la storia recente e non solo ci insegna, il potere moderno ancor più che quello antico ha bisogno di avere dalla sua parte la cosiddetta “opinione pubblica” per promuovere la guerra in altri Paesi.
Ed è così che si martella mediaticamente (tramite TV e giornali) un popolo intero (italiano, europeo, occidentale) usando ogni occasione per descrivere il Paese oggetto d’interesse, come fonte di ogni atrocità e ingiustizia e come il male assoluto, ben sapendo che solo una stregua minoranza approfondirà per conto proprio il tema, poiché solo una stregua minoranza ha tempo, volontà e gli strumenti per poterlo fare.
La nostra preoccupazione è che riportando la realtà mediata, talvolta storcendola, talvolta raccontandola omettendone parti talvolta mentendo spudoratamente, i media occidentali attraverso i quali l’informazione arriva nelle nostre case stiano preparando l’opinione pubblica ad accettare una guerra nei confronti dell’Iran. Tale processo, come ci hanno informato anche europarlamentari italiani negli ultimi anni, è in corso da anni e prosegue a tappe sempre più serrate, martellando ora sulla questione del nucleare, ora sulla questione dei diritti umani.
Noi non vogliamo far parte di questo processo, né aiutarne in alcun modo la realizzazione.

Pertanto chiediamo a questa assemblea di mantenere i propositi della serata, ma volgendoli al mondo intero, per l’universalità rappresentata dei valori della Resistenza e dei diritti umani sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948, dopo aver vissuto il dolore della Seconda Guerra Mondiale (quasi 60 milioni di morti di cui 11 nei campi di concentramento e sterminio).
In questo modo il documento che arriverebbe nei Consigli Comunali si concentrerebbe sui contenuti, sui valori di cui si fa portatore questo Comitato, e non su quel Paese piuttosto di un altro, rischiando inevitabilmente di sviarne il vero significato.

Essendo parte del Comitato, non siamo d’accordo con la presa di posizione contro un singolo Stato, la qual cosa potrebbe rivelarsi un pericoloso precedente, ma in funzione di una posizione per i diritti di tutti gli esseri umani in quanto cittadini del mondo, per l’autodeterminazione laica dei popoli e delle donne.

Dunque chiediamo che il documento esprima:
- contrarietà alla violazione dei diritti umani
- solidarietà alle Lotte di Resistenza
- solidarietà alle donne che subiscono violenze e l’ineguaglianza di trattamento
in ogni parte del mondo ove questo accada.

Suggeriamo e proponiamo di proseguire la discussione organizzando momenti di formazione pubblici includendo le organizzazioni umanitarie che effettivamente operano per i diritti umani, quali possono essere le già citate Emergency e Amnesty International, per promuovere dibattiti aperti a tutta la cittadinanza con la finalità di approfondire il tema dei diritti umani e giungere non solo a un documento da presentare nei Consigli Comunali, ma a un’assunzione di responsabilità collettiva e a una maggiore consapevolezza del nostro essere cittadini della Repubblica Italiana e del mondo.


A.N.P.I. “68 Martiri” Grugliasco

domenica 12 settembre 2010

Emergency: il mondo che vogliamo!


Domenica 12 Settembre 2010

IL MONDO CHE VOGLIAMO

Crediamo nella eguaglianza di tutti gli esseri umani a prescindere dalle opinioni, dal sesso, dalla razza, dalla appartenenza etnica, politica, religiosa, dalla loro condizione sociale ed economica.

Ripudiamo la violenza, il terrorismo e la guerra come strumenti perrisolvere le contese tra gli uomini, i popoli e gli stati. Vogliamo un mondo basato sulla giustizia sociale, sulla solidarietà, sul rispetto reciproco, sul dialogo, su un'equa distribuzione delle risorse.

Vogliamo un mondo in cui i governi garantiscano l'eguaglianza di base di tutti i membri della società, il diritto a cure mediche di elevata qualità e gratuite, il diritto a una istruzione pubblica che sviluppi la persona umana e ne arricchisca le conoscenze, il diritto a una libera informazione.

Nel nostro Paese assistiamo invece, da molti anni, alla progressiva e sistematica demolizione di ogni principio di convivenza civile. Una gravissima deriva di barbarie è davanti ai nostri occhi.

In nome delle "alleanze internazionali", la classe politica italiana ha scelto la guerra e l'aggressione di altri Paesi. In nome della "libertà", la classe politica italiana ha scelto la guerra contro i propri cittadini costruendo un sistema di privilegi, basato sull'esclusione e sulla discriminazione, un sistema di arrogante prevaricazione, di ordinaria corruzione. In nome della "sicurezza", la classe politica italiana ha scelto la guerra contro chi è venuto in Italia per sopravvivere, incitando all'odio e al razzismo.

È questa una democrazia? Solo perché include tecniche elettorali di rappresentatività? Basta che in un Paese si voti perché lo si possa definire "democratico"?

Noi consideriamo democratico un sistema politico che lavori per il bene comune privilegiando nel proprio agire i bisogni dei meno abbienti e dei gruppi sociali più deboli, per migliorarne le condizioni di vita, perché si possa essere una società di cittadini.

È questo il mondo che vogliamo.
Per noi, per tutti noi.
Un mondo di eguaglianza.

EMERGENCY

martedì 7 settembre 2010

2° Forum su Resistenza, Costituzione, Democrazia: 12 Settembre a Coazze



FORUM
RESISTENZA, COSTITUZIONE E DEMOCRAZIA:
IL NOSTRO PRESENTE E IL NOSTRO FUTURO

Domenica 12 Settembre 2010
Coazze (TO) - borgata Cervelli c/o Trattoria degli alpini
ore 9.30-18.30

Una seconda giornata collettiva di riflessione e confronto su problematiche, necessità e prospettive.
Il programma della giornata verrà deciso in base alle esigenze che emergeranno nel corso dei lavori.

Promuovono:
Angelo Boccalatte Anpi Martinetto, Cesare Beneventi Anpi Lingotto, Agostino Daniele e Paola Gagliardi Anpi Druento, Fulvio Grandinetti Anpi Grugliasco, Paolo Mattone Presidiare la democrazia, Stefano Milani operaio Fiom, Claudia Peirone docente comitato difesa Costituzione, Anna Prina docente scuole superiori, Eros Ricotti Anpi S. Rita, Giustino Scotto D'Aniello funzionario comune Cirié, Mauro Sonzini studioso Resistenza e Democrazia

Pranzo leggero a buffet (10 euro)
Iscrizione obbligatoria per ragioni organizzative entro giovedì 9 settembre

Il primo forum, tenutosi sabato 17 luglio, si era incentrato prevalentemente su esperienze e problematiche di coinvolgimento delle giovani generazioni sia attraverso le scuole che attraverso le associazioni.

Si segnala inoltre la possibilità di effettuare, a latere dell'iniziativa, visite alla Fossa Comune e all'Ossario dei Caduti Partigiani di Forno di Coazze, escursioni sui sentieri della Resistenza della val Sangone.
Su richiesta informazioni per eventuali pernottamenti.

lunedì 6 settembre 2010

26 Settembre uscita ANPI alla Benedicta, luogo di memoria e di impegno civile


Uscita REsistente al Sacrario Partigiano della Benedicta
Domenica 26 Settembre 2010
dalle 8.00 alle 19.00

La Benedicta: luogo di memoria e di impegno civile.
Già comando partigiano, la Benedicta venne attaccata il 7 Aprile 1944 nel corso di un vasto rastrellamento nazifascista. Fino al 19 Maggio, circa 150 Partigiani furono fucilati, altri 400 catturati e deportati nel campo di sterminio nazista di Mauthausen.

Uscita organizzata da: ANPI Grugliasco, ANPI Collegno, Comitato Resistenza Colle del Lys e Comitato Medaglia d'Argento del Comune di Grugliasco.

Scadenza iscrizioni: Venerdì 17 Settembre
Quota: 10,00 €
Pranzo al sacco (evitare troppi imballaggi che diventano rifiuti)
Per iscriversi:
1) inviare una mail a anpi.grugliasco@gmail.com specificando nome e cognome,
2) portare la quota di iscrizione venerdì 10 o Venerdì 17 Settembre in Sezione ANPI dalle 15.30 alle 18.30 (via La Salle 4 Grugliasco)

Ulteriori informazioni, come l'ora precisa e il luogo di partenza, saranno date in seguito.

domenica 5 settembre 2010

Incontro ANPI a Torino: "Dalla Resistenza alla difesa della Costituzione"


Incontro ANPI "Dalla Resistenza alla difesa della Costituzione"
Sala Norberto Bobbio, Piazza castello, Torino
Venerdì 10 Settembre 2010
ore 9.30


Incontro con Luciano Guerzoni, Chiara Gribaudo, Cornelio Valetto,
Bianca Guidetti Serra, Maurizio Martina.
Coordina Gino Cattaneo,
Presidente Provinciale ANPI Torino.
Partecipiamo numerosi!

sabato 4 settembre 2010

Proiezione gratuita del film "L'Uomo che verrà" a Torino


Proiezione del film "L'Uomo che verrà" di Giorgio Diritti
Torino, Cinema Romano, Piazza Castello
Domenica 5 Settembre 2010
ore 17.30

Proiezione gratuita del film "L'uomo che verrà" di Giorgio Diritti,
narrante la storia legata alla strage di Marzabotto e Monte Sole,
dove nei sei giorni tra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944
i nazifascisti uccisero oltre 1.800 persone.
Ritrovo ore 17.30 davanti al Cinema, nella Galleria Subalpina,
per ricordare che cosa è stato Montesole.
Chi ce l'ha porti il suo foulard tricolore!

lunedì 26 luglio 2010

A Grugliasco raccolte oltre 2.500 firme per l'Acqua Pubblica!


Comunicato Stampa
26 Luglio 2010
CAMPAGNA REFERENDARIA PER L’ACQUA PUBBLICA:
L’A.N.P.I. GUIDA IL COMITATO ACQUA PUBBLICA GRUGLIASCO OLTRE LE 2.500 FIRME



Dal 24 Aprile al 30 Giugno sono stati organizzati oltre 50 banchetti firme del Comitato Acqua Pubblica Grugliasco, per un totale di 35 giorni effettivi e di circa 270 ore di raccolta, gestiti da una ventina di militanti dell’A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

Hanno firmato 2.516 cittadini residenti in Grugliasco e nei comuni vicini: altre 1.478 firme di cittadini grugliaschesi sono state raccolte nei banchetti organizzati dai Comitati dei comuni vicini.
In Piemonte oltre 100.000 firme raccolte, di cui oltre 50.000 in Provincia di Torino. A livello nazionale sono state raccolte e certificate 1.402.035 firme, record assoluto nella storia repubblicana.

Di rilievo la presenza ai banchetti di numerosi consiglieri comunali, nel ruolo di autenticatori, appartenenti a tutte le diverse forze democratiche e antifasciste, nel pieno spirito unitario che l’A.N.P.I. porta avanti da 65 anni.

Il Comitato Acqua Pubblica Grugliasco non ha concluso la propria funzione, i prossimi obiettivi a breve e lungo termine saranno:
- la modifica dello Statuto Comunale per riconoscere ufficialmente l’acqua bene comune, come “servizio pubblico locale privo di rilevanza economica” e gestita da un Ente di diritto pubblico, come da delibera del Consiglio Comunale votata all’unanimità il 3 Marzo 2010
- la campagna informativa e di sensibilizzazione per la partecipazione al voto per i 3 referendum sull’acqua pubblica al fine di raggiungere il quorum nel 2011


Si invitano quindi tutti i cittadini e tutta la società civile organizzata a mantenere la mobilitazione permanente e a proseguire questa battaglia di civiltà, per la riappropriazione dei beni comuni e della democrazia.

Si scrive Acqua, si legge Democrazia!


Comitato Acqua Pubblica Grugliasco:
www.acquapubblicatorino.org
anpi.grugliasco@gmail.com
www.anpigrugliasco.blogspot.com
Facebook: Comitato Acqua Pubblica Grugliasco



Ringraziamenti:
- ai tanti cittadini che hanno aderito con la loro firma, una piccola offerta o anche solo con due parole e un sorriso
- ai giovani e meno giovani che hanno organizzato i banchetti con impegno, costanza e spirito di sacrificio
- ai consiglieri comunali che si sono resi disponibili per l’autenticazione delle firme raccolte
- a tutte le associazioni, i gruppi e i cittadini che hanno sostenuto la raccolta firme
- a tutte forze politiche locali che hanno appoggiato la raccolta firme
- al personale degli uffici comunali per il lungo e accurato lavoro di certificazione
- a Casa Sonora e al Teatro Le Serre che hanno ospitato il Comitato in tantissime serate di musica e di cultura
- alla Federazione della Sinistra-Comunisti Italiani, che ha messo a disposizione il tavolo e le sedie
- alla Facoltà di Agraria e alla Facoltà di Medicina Veterinaria per aver ospitato i banchetti nel proprio campus, e ai rappresentanti degli studenti del Collettivo Il Faggio e del Collettivo Nuova.Mente per aver dato supporto logistico
- alla Cascina Villanis per aver ospitato i banchetti durante la rassegna Cascine Aperte
- alla Parrocchia di San Giacomo per aver ospitato i banchetti alla festa di borgata
- all'Associazione Lesna 2000 per aver ospitato i banchetti alla festa di borgata
- al circolo ARCI Casseta Popular per la disponibilità
- all’Associazione Cojtà Grugliascheisa per aver ospitato i banchetti alla festa del Palio

giovedì 15 luglio 2010

Rinfresco dell'Arrivederci a Settembre: buone vacanze!


Rinfresco dell'Arrivederci a Settembre
Venerdì 16 Luglio 2010
ore 17.30
Sezione ANPI "68 Martiri", via La Salle 4 - Grugliasco

Un simpatico rinfresco offerto dalla Sezione
per salutare iscritti e simpatizzanti prima delle vacanze!
Chi può, porti qualcosa da bere o da mangiare!

lunedì 5 luglio 2010

La Resistenza Italiana incontra la Rivoluzione Cubana!



LA RESISTENZA ITALIANA INCONTRA LA RIVOLUZIONE CUBANA!
LUNEDI' 12 LUGLIO 2010
CIRCOLO TIZIANO LANZA
PIAZZA MATTEOTTI, 45 - GRUGLIASCO (TO)


IL RICORDO DEL PARTIGIANO D'ITALIA GINO DONE',
l'unico europeo a partecipare alla spedizione del "Granma", fianco a fianco con Fidel Castro ed Ernesto "Che" Guevara, che nel dicembre del 1956 segnò una tappa fondamentale nel percorso rivoluzionario che liberò il Popolo Cubano dalla dittatura filostatunitense di Fulgencio Batista

ore 18.30
Proiezione del documentario "Cuba Libre" con le immagini dell'intervista a Gino Donè; saranno presenti Gilberto Garcia Alonso e Arsenio Garcia Davila, componenti della spedizione del "Granma"

ore 20.00
Cena di solidarietà con grigliata di carne e di verdure
Prenotazione obbligatoria entro giovedì 8 Luglio presso le Associazioni organizzatrici e aderenti: costo 18 €.

ore 22.00
Musica latino americana con dj e cantanti cubane


L'utile della serata servirà a finanziare il progetto di solidarietà con l'ospedale della cittadina di Moron nell'ambito delle iniziative del gemellaggio con la Provincia di Ciego de Avila (Cuba). Vogliamo così sottolineare e appoggiare l'enorme sforzo che lo Stato cubano indirizza verso le politiche sociali, dando la priorità al lavoro, all'educazione, alla casa, alla cultura e alla salute, malgrado il blocco causato dall'embargo statunitense che da mezzo secolo attanaglia l'isola di Cuba.

Organizzatori:
Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba (circoli di Collegno, Rivoli, Valle Susa) - UNICUBA - A.N.P.I. Grugliasco - Giovani del PD Grugliasco e Collegno - Peacekeeping - Circolo Bravin Torino

Adesioni:
ANPI Collegno - PRC PDCI Federazione della Sinistra Grugliasco e Rivoli - ARCI Sant'Ambrogio - Associazione Quaglia in Paradiso - PD Caselette - UISP Valle Susa - Sinistra per la Provincia Sant'Antonino - Circolo ARCI "Centro Incontro Pensionati" Sant'Ambrogio

venerdì 2 luglio 2010

Spezzone ANPI allo sciopero generale CGIL Torino 2 Luglio


Torino - Piazza 18 Dicembre - Porta Susa
Sciopero Generale CGIL
Ritrovo ore 9.30

Sciopero generale della Cgil contro i provvedimenti del governo
e l'assenza di misure di contrasto alla crisi economica.
L'iniziativa, in Piemonte, si svolge venerdì 2 luglio.
L'ANPI c'è e sarà sempre al fianco dei lavoratori in lotta
per la difesa dei propri diritti e l'attauzione della Costituzione.
Portiamo tutti il nostro foulard tricolore in corteo!

martedì 15 giugno 2010

Riunione ANPI al Parco - Serata di Tesseramento - Usciamo a rivedere le Stelle!


Riunione A.N.P.I. al parco - Serata di Tesseramento

Serata dedicata al confronto e al tesseramento A.N.P.I., diffondiamo la voce ad amici e conoscenti, chiunque voglia iscriversi all'A.N.P.I. è caldamente invitato a venire!
Partecipa anche tu, iscriviti all'A.N.P.I.: la Resistenza continua!
Tessera ordinaria: 15,00 euro
Tessera studenti: 5,00 euro


1. Comunicazioni
2. Tesseramento 2010
3. Aggiornamento campagna referendaria Acqua Pubblica
4. Coordinamento A.N.P.I. Zona Ovest
5. Festa Nazionale A.N.P.I. ad Ancona
6. Canzoni partigiane
7. Varie ed eventuali


In caso di pioggia la serata si terrà in Sezione (via La Salle 4).

giovedì 10 giugno 2010

Acqua Pubblica: a Grugliasco raccolte oltre 2.100 firme!


Comunicato Stampa
10 Giugno 2010

CAMPAGNA REFERENDARIA PER L’ACQUA PUBBLICA:
OLTRE 2.100 FIRME RACCOLTE A GRUGLIASCO,
RICORDANDO GIACOMO MATTEOTTI UCCISO DAI FASCISTI.



Ai banchetti firme del Comitato Acqua Pubblica Grugliasco, gestiti dai giovani dell’A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, hanno firmato oltre 2.100 cittadini residenti in Grugliasco e nei comuni vicini.
A livello nazionale le firme raccolte dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua sono quasi 900.000: “i cittadini hanno compreso l’importanza di questa battaglia di civiltà, siamo certi che nel 2011 andremo a votare per i 3 referendum sull’acqua pubblica”.

“Per noi è un vero e proprio laboratorio di espressione democratica e di partecipazione dei cittadini alla politica locale e nazionale, dove l’informazione, i diritti e la responsabilità dei singoli sono la base per la società fondata sui beni comuni, necessariamente fuori dalle logiche di mercato e di qualsiasi profitto. Significa che rispetto, inclusione, condivisione e pace possono prosperare soltanto all'interno di un settore pubblico efficiente, attento al bene comune e non colluso con gli interessi privati; proseguiremo puntando alle 3.000 firme a Grugliasco e per il miglior risultato possibile. Rivolgiamo a tutta la cittadinanza l’invito a firmare e far firmare, anche nel ricordo di Giacomo Matteotti che il 10 Giugno 1924 veniva ucciso dai fascisti per aver osato denunciare in Parlamento i crimini del Partito Fascista e di Benito Mussolini”.

Prossimi banchetti saranno organizzati questa settimana:
- Venerdì 11 Giugno al Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00
- Sabato 12 Giugno al mercato di viale Echirolles angolo viale Gramsci, dalle 9.00 alle 16.00
- Sabato 12 Giugno alla Festa di Borgata Lesna, Giardini Ceresa, dalle 17.00 alle 24.00
- Domenica 13 Giugno in piazza 66 Martiri, dalle 9.00 alle 12.30
- Domenica 13 Giugno alla Festa di Borgata Lesna, Giardini Ceresa, dalle 20.00 alle 24.00
- Lunedì 14 Giugno al Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00
- Martedì 15 Giugno al Teatro Le Serre, via Lanza 31 dalle 20.00 alle 24.00



Per informazioni:
Comitato Acqua Pubblica Grugliasco
www.acquapubblicatorino.org
www.anpigrugliasco.blogspot.com
anpi.grugliasco@gmail.com
Facebook: Comitato Acqua Pubblica Grugliasco

mercoledì 9 giugno 2010

Banchetti raccolta firme Referendum Acqua Pubblica a GRUGLIASCO: 11, 12 e 13 Giugno


Banchetti raccolta firme Referendum Acqua Pubblica a GRUGLIASCO 11, 12 e 13 Giugno


Venerdì 11 Giugno
- Spettacolo Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00

Sabato 12 Giugno
- Mercato del Sabato, lato viale Gramsci angolo corso Torino vicino giornalaio, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00
- Festa di Borgata Lesna, Giardini Ceresa, dalle 17.00 alle 24.00

Domenica 13 Giugno
- Piazza 66 Martiri, dalle 9.00 alle 12.30
- Festa di Borgata Lesna, Giardini Ceresa, dalle 20.00 alle 24.00



Si ricorda che per firmare è necessario un documento di riconoscimento (carta d'identità o patente di guida).

venerdì 4 giugno 2010

Gazebo ANPI al 27° Palio di Grugliasco: firma e fai firmare per l'Acqua Pubblica


Gazebo ANPI al 27° Palio di Grugliasco

Grazie alla disponibilità dell’associazione “Cojtà Grugliascheisa”, l’ANPI torna ad essere presente al Palio di Grugliasco dopo tanti anni!

Tutti i cittadini sono invitati a passare dal gazebo ANPI, che sarà posizionato su via Lupo nei pressi della fermata del 17 vicino al Monumento ai Caduti e alla Pace, di fronte al distributore di benzina ESSO, quasi all’angolo con corso Torino.

Al gazebo ANPI sarà possibile:
- prendere visione della mostra di Grugliasco storica (una decina di pannelli)
- iscriversi all’ANPI (tessera ordinaria 15 euro, tessera studenti 5 euro)
- ritirare una copia di “Patria Indipendente”, il giornale dell’ANPI
- ritirare una copia della Costituzione della Repubblica
- firmare i 3 Referendum per l’Acqua Pubblica (referendum che vede l’appoggio di ANPI, ARCI, ACLI, Pax Christi, AGESCI, CGIL, Libera, Gruppo Abele, Legambiente, Italia Nostra, e molte altre organizzazioni della società civile)

E in più:

UNA GOCCIA DI COLORE PER LA DEMOCRAZIA!

A tutti i cittadini che firmeranno per i 3 Referendum sull’Acqua Pubblica o che ritireranno una copia della Costituzione sarà donato un palloncino colorato per i rispettivi bambini: la Democrazia è bella perché è colorata e allegra!


I volontari dell’ANPI saranno riconoscibili per il fazzoletto tricolore al collo e per la speciale veste “acquatica”.

lunedì 31 maggio 2010

Banchetti raccolta firme Referendum Acqua Pubblica a GRUGLIASCO: 1, 2, 3, 5 e 6 Giugno


Superate 1.700 firme a Grugliasco, oltre 45.000 in Piemonte, oltre 700.000 in tutta Italia

Questo fine settimana ai banchetti del Comitato Acqua Pubblica di Grugliasco abbiamo superato le 1.700 firme, un risultato locale davvero straordinario e oltre ogni più rosea aspettativa, ma la campagna referendaria continua: il successo di questa battaglia di civiltà è stato tale da avere spostato l'obiettivo nazionale da 700.000 firme (superate!) a 1 milione.

Chiediamo quindi a tutti i cittadini e a tutte le organizzazioni della società civile grugliaschese di informare e invitare a firmare soci, amici, parenti, vicini di casa, conoscenti: abbiamo il dovere di concorrere alla riappropriazione dei beni comuni, a partire dall'Acqua.

Invitiamo a prendere visione del messaggio di Padre Alex Zanotelli al Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua, che riassume in modo chiaro e inequivocabile il valore culturale di questo referendum.

Un ringraziamento a tutti gli Autenticatori (consiglieri, assessori e funzionari comunali) che si sono dati disponibili per i banchetti, coerentemente con la delibera n° 19 del 3 Marzo 2010, approvata all'unanimità dal Consiglio Comunale proprio sull'Acqua Pubblica; un rigraziamento anche e soprattutto a tutte le associazioni e i gruppi che hanno ospitato i banchetti del Comitato nelle rispettive sedi e durante le proprie iniziative sul territorio.

Si scrive Acqua, si legge Democrazia!
Firma anche tu!

p.s. per coerenza e garanzia di indipendenza e autonomia del Comitato da ogni altra associazione/partito/lista civica/movimento, si informa che i volantini dello stesso sono stampati grazie alle offerte dei cittadini generosamente lasciate ai banchetti firme.


Prossimi banchetti 1-2-3-5-6 Giugno

Martedì 1° Giugno
- Cappella di San Rocco, viale Gramsci angolo corso Torino vicino alla Posta centrale, dalle 20.00 alle 24.00


Mercoledì 2 Giugno - Festa della Repubblica e della Costituzione
- Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00
- Spettacolo Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00


Giovedì 3 Giugno
- Chiesa San Cassiano, via Lupo vicino Torre Civica di Grugliasco, dalle 20.00 alle 24.00


Sabato 5 Giugno
- Mercato di viale Echirolles angolo viale Gramsci, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 (meteo permettendo)
- Piazza 66 Martiri, dalle 16.00 alle 24.00
- Concerto di Alice presso Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00


Domenica 6 Giugno - Palio di Grugliasco
- Gazebo ANPI in zona Monumento ai Caduti e alla Pace di viale Echirolles angolo via Lupo, dalle 9.00 alle 19.00


Si ricorda che per firmare è necessario presentarsi ai banchetti con un documento di riconoscimento (carta d'identità o patente di guida)

mercoledì 26 maggio 2010

Banchetti raccolta firme Referendum Acqua Pubblica a GRUGLIASCO: 28, 29 e 30 Maggio


Un ringraziamento a tutti gli Autenticatori (consiglieri, assessori e funzionari comunali) che si sono dati disponibili per i banchetti, coerentemente con la delibera n° 19 del 3 Marzo 2010, approvata all'unanimità dal Consiglio Comunale proprio sull'Acqua Pubblica.
Si scrive Acqua, si legge Democrazia!
Fuori l'Acqua dal Mercato, fuori i Profitti dall'Acqua!
Firma anche tu!


Venerdì 28 Maggio
- Concerto presso Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00
- Festa di San Giacomo dalle 18.00 alle 24.00


Sabato 29 Maggio
- Mercato di viale Echirolles, lato via Lanza angolo ingresso Parco Porporati, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 (meteo permettendo)
- Concerto presso Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00
- Festa di San Giacomo dalle 15.00 alle 24.00


Domenica 30 Maggio
- Piazza 66 Martiri angolo via Lupo, dalle 9.00 alle 12.30
- Festa di San Giacomo dalle 10.00 alle 24.00


Si ricorda che per firmare è necessario presentarsi ai banchetti con un documento di riconoscimento (carta d'identità o patente di guida)

lunedì 24 maggio 2010

Riunione Comitato Acqua Pubblica Grugliasco Martedì 25 Maggio ore 21.00


A tutta la cittadinanza

Si comunica che la prossima riunione del Comitato Acqua Pubblica Grugliasco si terrà

Martedì 25 Maggio dalle ore 21.00

presso la sezione A.N.P.I. di via La Salle 4 - secondo piano.

ODG
1. Riepilogo informativo sul referendum
2. Aggiornamento dal Coordinamento Torinese e dai Comitati dei comuni vicini
3. Raccolta firme a Grugliasco: punto della situazione
4. Bilancio del Comitato: fondi disponibili e prossime spese
5. Eventi e feste locali per raccogliere firme: dal 28 Maggio al 6 Giugno
6. Turni e disponibilità per i banchetti
7. Varie ed eventuali


Invitiamo alla partecipazione e alla massima diffusione.


--
Comitato Acqua Pubblica Grugliasco
c/o ANPI Sezione “68 Martiri” Grugliasco
via La Salle 4 – 10095 Grugliasco (TO)
www.acquapubblicatorino.org
www.anpigrugliasco.blogspot.com
anpi.grugliasco@gmail.com
Facebook: Comitato Acqua Pubblica Grugliasco

domenica 23 maggio 2010

Acqua Pubblica: a Grugliasco raccolte 1.500 firme, ricordando Di Nanni, Falcone e festeggiando lo Statuto dei Lavoratori


Comunicato Stampa
23 Maggio 2010


CAMPAGNA REFERENDARIA PER L’ACQUA PUBBLICA:
OLTRE 1.500 FIRME RACCOLTE A GRUGLIASCO, OLTRE 500.000 IN TUTTA ITALIA
RICORDANDO IL PARTIGIANO DANTE DI NANNI, IL MAGISTRATO GIOVANNI FALCONE
E FESTEGGIANDO I 40 ANNI DELLO STATUTO DEI LAVORATORI



Nei giorni 22 e 23 Maggio sono stati organizzati altri banchetti firme del Comitato Acqua Pubblica Grugliasco, gestiti dai giovani dell’A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

Hanno firmato oltre 1.500 cittadini residenti in Grugliasco e nei comuni vicini, e oltre 500.000 persone in tutta Italia: “dato il risultato strepitoso raggiunto fino ad ora è ragionevole pensare quindi che nel 2011 si andrà a votare per l’acqua pubblica”.

Sono numerosi i cittadini che ci stanno aiutando a fare informazione e a far firmare amici, parenti, vicini di casa: non si tratta solo di banchetti firme per l’acqua pubblica, è un vero e proprio laboratorio di espressione democratica e di partecipazione dei cittadini alla politica locale e nazionale, dove l’informazione, i diritti e la responsabilità dei singoli sono la base per la società fondata sulla sostenibilità ambientale e sui beni comuni, necessariamente fuori dalle logiche di mercato e di qualsiasi profitto. Significa che rispetto, inclusione, condivisione e pace possono prosperare soltanto all'interno di un settore pubblico efficiente, attento al bene comune e non colluso con gli interessi privati; proseguiremo per il miglior risultato possibile”.

Ricordando come una società realmente democratica e antifascista derivi dal sacrificio dei Partigiani caduti per la Libertà, dalle lotte dei lavoratori e dalla lotta alla mafia, rivolgiamo a tutta la cittadinanza l’invito a partecipare alla vita politica cittadina ricordando che:
- il 18 Maggio 1944 è morto Dante Di Nanni, diciannovenne partigiano comunista, Medaglia d’Oro al valor Militare, eroe nazionale,
- il 20 Maggio 1970, grazie alle lotte operaie, è stata approvata la Legge 300/70 – Statuto dei Lavoratori, di cui ricorre il 40° anniversario,
- il 23 Maggio 1992 è stato assassinato dalla mafia, a Capaci, il magistrato Giovanni Falcone.

Prossimi banchetti saranno organizzati questa settimana: Venerdì 28 Maggio alla Festa di San Giacomo e al Teatro Le Serre; Sabato 29 Maggio tutto il giorno al mercato (lato via Lanza), pomeriggio e sera alla Festa di San Giacomo e la sera al Teatro Le Serre; Domenica 30 Maggio tutto il giorno alla Festa di San Giacomo e la mattina in piazza 66 Martiri.



Comitato Acqua Pubblica Grugliasco
www.acquapubblicatorino.org
www.anpigrugliasco.blogspot.com
anpi.grugliasco@gmail.com
Facebook: Comitato Acqua Pubblica Grugliasco

mercoledì 19 maggio 2010

Banchetti raccolta firme Referendum Acqua Pubblica a GRUGLIASCO 22 e 23 Maggio


Un ringraziamento a tutti gli Autenticatori (consiglieri, assessori e funzionari comunali) che si sono dati disponibili per i banchetti, coerentemente con la delibera n° 19 del 3 Marzo 2010, approvata all'unanimità dal Consiglio Comunale proprio sull'Acqua Pubblica.
Si scrive Acqua, si legge Democrazia!
Fuori l'Acqua dal Mercato, fuori i Profitti dall'Acqua!
Firma anche tu!

Sabato 22 Maggio
- Mercato di via Leon Tron, lato via Lanza angolo ingresso Parco Porporati e/o davanti la banco del pesce, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 (meteo permettendo)

Domenica 23 Maggio
- Piazza 66 Martiri angolo via Lupo, dalle 9.00 alle 12.30


Si ricorda che per firmare è necessario presentarsi ai banchetti con un documento di riconoscimento (carta d'identità o patente di guida)

lunedì 10 maggio 2010

Riunione Comitato Acqua Pubblica Grugliasco Martedì 11 Maggio ore 21.00 in Sezione ANPI


A tutta la cittadinanza

Alla luce dello straordinario successo della raccolta firme dei giorni scorsi, oltre 1.000 in appena 6 giorni

Si comunica che la prossima riunione del Comitato Acqua Pubblica Grugliasco si terrà

Martedì 11 Maggio dalle ore 21.00

presso la sezione A.N.P.I. di via La Salle 4 - secondo piano.

ODG
1. Riepilogo informativo sul referendum
2. Aggiornamento dal Coordinamento Torinese
3. Raccolta firme a Grugliasco: punto della situazione (straordinario successo dell'ultima settimana con oltre 1.000 firme raccolte!)
4. Prossime date e feste locali per raccogliere firme
5. Diventiamo operativi: fondi, materiale, volantini, turni, disponibilità
6. Questione referendum acqua IDV (non è un referendum per l'acqua pubblica e i cittadini che firmano per l'IDV sono disinformati e disorientati)
7. Varie ed eventuali


Invitiamo alla partecipazione e alla massima diffusione.


--
Comitato Acqua Pubblica Grugliasco
c/o ANPI Sezione “68 Martiri” Grugliasco
via La Salle 4 – 10095 Grugliasco (TO)
www.acquapubblicatorino.org
www.anpigrugliasco.blogspot.com
anpi.grugliasco@gmail.com
Facebook: Comitato Acqua Pubblica Grugliasco

Banchetti raccolta firme Acqua Pubblica a Grugliasco 11-12-13-14-15-16 Maggio


Un ringraziamento a tutti gli Autenticatori (consiglieri, assessori e funzionari comunali) che si sono dati disponibili per i banchetti, coerentemente con la delibera n° 19 del 3 Marzo 2010, approvata all'unanimità dal Consiglio Comunale proprio sull'Acqua Pubblica.
Si scrive Acqua, si legge Democrazia!
Fuori l'Acqua dal Mercato, fuori i Profitti dall'Acqua!
Firma anche tu!


Banchetti raccolta firme Referendum Acqua Pubblica a GRUGLIASCO

Martedì 11 Maggio
- Facoltà di Agraria e Veterinaria, atrio piano terra edificio aule, dalle 9.00 alle 13.00

Mercoledì 12 Maggio
- Facoltà di Agraria e Veterinaria, atrio piano terra edificio aule, dalle 9.00 alle 13.00

Giovedì 13 Maggio
- Facoltà di Agraria e Veterinaria, atrio piano terra edificio aule, dalle 9.00 alle 13.00

Venerdì 14 Maggio
- Concerto presso Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00

Sabato 15 Maggio
- Mercato di viale Echirolles, lato via Lanza angolo ingresso Parco Porporati, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 (meteo permettendo)
- Concerto presso Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00

Domenica 16 Maggio
- Piazza 66 Martiri angolo via Lupo, dalle 9.00 alle 13.00


Si ricorda che per firmare è necessario presentarsi ai banchetti con un documento di riconoscimento (carta d'identità o patente di guida)

domenica 9 maggio 2010

L’A.N.P.I. "68 Martiri" guida il Comitato Acqua Pubblica Grugliasco oltre le 1.000 firme e ricorda Peppino Impastato


Comunicato Stampa
9 Maggio 2010

CAMPAGNA REFERENDARIA PER L’ACQUA PUBBLICA: L’A.N.P.I. GUIDA IL COMITATO ACQUA PUBBLICA GRUGLIASCO OLTRE LE 1.000 FIRME E RICORDA PEPPINO IMPASTATO

Nei giorni 6, 7, 8 e 9 Maggio sono stati organizzati numerosi banchetti firme del Comitato Acqua Pubblica Grugliasco, gestiti dai giovani dell’A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

Hanno firmato oltre 1.000 cittadini residenti in Grugliasco e nei comuni vicini: un risultato straordinario che fa capire quanto il tema della difesa e della riappropriazione dei beni comuni, a partire dall’acqua, sia molto sentito dai cittadini. Inoltre significa che la scelta apartitica, indipendente e partecipata del Comitato - in linea con il Coordinamento Torinese Referendum per l’Acqua Pubblica e con il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, promotore del referendum - è stata capita e condivisa da moltissime persone.

Di rilievo la presenza ai banchetti di numerosi consiglieri comunali, nel ruolo di autenticatori, appartenenti a tutte le diverse forze democratiche e antifasciste, nel pieno spirito unitario che l’A.N.P.I. porta avanti da 65 anni.

Ricordando l’adesione di Don Ciotti e di Libera al referendum del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, il Comitato dedica le prime 1.000 firme raccolte a Peppino Impastato, il giovane antifascista ucciso dalla mafia il 9 Maggio 1978.

Prossimi banchetti saranno organizzati questa settimana:
- Martedì 11, Mercoledì 12 e Giovedì 13 Maggio mattina presso la Facoltà di Agraria,
- Venerdì 14 Maggio sera al Teatro Le Serre,
- Sabato 15 Maggio tutto il giorno al mercato e la sera al Teatro Le Serre,
- Domenica 16 Maggio mattina in piazza 66 Martiri.


Comitato Acqua Pubblica Grugliasco
www.acquapubblicatorino.org
www.anpigrugliasco.blogspot.com
anpi.grugliasco@gmail.com
Facebook: Comitato Acqua Pubblica Grugliasco

giovedì 6 maggio 2010

Banchetti firme per ACQUA PUBBLICA a Grugliasco: 6,7,8,9 Maggio


In attesa di un calendario completo e più composito, queste sono le prossime date per la raccolta firme in sostegno al referendum per l'acqua pubblica a Grugliasco.
Si invita tutta la cittadinanza a firmare e a far firmare.
Un ringraziamento speciale a tutti gli Autenticatori (consiglieri, assessori e funzionari comunali) che si sono dati disponibili per i banchetti, coerentemente con l'ordine del giorno approvato all'unanimità dal Consiglio Comunale proprio sull'Acqua Pubblica il 3 Marzo 2010.
Si scrive Acqua, si legge Democrazia!
Fuori l'Acqua dal Mercato, fuori i Profitti dall'Acqua!
Firma anche tu!


Banchetti raccolta firme Referendum Acqua Pubblica a GRUGLIASCO

Giovedì 6 Maggio
- Cascina Villanis in occasione di "Cascine e Ville aperte", strada Moncalieri 8, dalle 19.00 alle 24.00
- Concerto di Soulful Orchestra presso teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00

Venerdì 7 Maggio
- Cascina Villanis in occasione di "Casine e Ville Aperte", strada Moncalieri 8, dalle 19.00 alle 24.00
- Concerto di Nina Zilli presso Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00

Sabato 8 Maggio
- Mercato di viale Echirolles, lato via Lanza (vicino banco del pesce), dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 (meteo permettendo)
- Cascina Villanis in occasione di "Cascine e Ville Aperte", strada Moncalieri 8, dalle 19.00 alle 24.00
- Concerto di Alice presso Teatro Le Serre, via Lanza 31, dalle 20.00 alle 24.00

Domenica 9 Maggio
- Cascina Villanis in occasione di "Cascine e Ville Aperte", strada Moncalieri 8, dalle 19.00 alle 24.00
- in attesa di concordare il pomeriggio a Cascina Duc o al Cascinotto (meteo permettendo)

Si ricorda che per firmare è necessario presentarsi ai banchetti con un documento di riconoscimento (carta d'identità o patente di guida)

sabato 17 aprile 2010

venerdì 16 aprile 2010

Luna Nuova: Incontro sulla privatizzazione dell'acqua

Luna Nuova di Venerdì 16 Aprile 2010, pagina 28
Incontro sulla privatizzazione dell’acqua

GRUGLIASCO – L’ANPI organizza un incontro informativo sulla privatizzazione della gestione dell’acqua e sul percorso referendario per difendere l’acqua pubblica, dal titolo “Si scrive Acqua, si legge Democrazia!”. L’incontro si terrà lunedì alle 20.30 nella sala consiliare “Sandro Pertini” in piazza Matteotti 50. Interverrà Mariangela Rosolen, referente del coordinamento torinese per il referendum per l’acqua pubblica. “L’acqua deve restare fuori dal mercato, non può essere assoggettata a logiche di profitto, perché l’acqua è fonte di vita. L’acqua costituisce quindi un bene comune, irrinunciabile dell’umanità”, spiega un comunicato dell’ANPI. Nell’incontro sarà anche costituito il Comitato Acqua Pubblica di Grugliasco, che si propone di organizzare incontri e una raccolta di firme per contribuire alla campagna nazionale in appoggio al referendum.
Per informazioni e contatti: www.anpigrugliasco.blogspot.com, anpi.grugliasco@gmail.com e su Facebook il gruppo Comitato Acqua Pubblica Grugliasco.

martedì 13 aprile 2010

Acqua Pubblica a Grugliasco: si scrive Acqua, si legge Democrazia!


Incontro informativo aperto a tutta la cittadinanza:

“ACQUA PUBBLICA A GRUGLIASCO:
SI SCRIVE ACQUA, SI LEGGE DEMOCRAZIA!”

LUNEDI' 19 APRILE 2010

ORE 20.30

Sala consiliare del Comune di Grugliasco, piazza Matteotti 50

Interverrà: MARIANGELA ROSOLEN,
Comitato Acqua Pubblica Torino e referente del Coordinamento Torinese Referendum per l'Acqua Pubblica

Comunicato stampa sul comitato cittadino per l'acqua pubblica


Comunicato Stampa A.N.P.I.
13 Aprile 2010



L’A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia promuove l’istituzione di un comitato cittadino unitario tra tutte le componenti della società civile grugliaschese per mobilitare l’intera cittadinanza contro la privatizzazione e la mercificazione dell’acqua, che è e deve rimanere pubblica in quanto bene comune indispensabile alla vita di ogni essere umano.

L’acqua deve restare fuori dal mercato, non può essere assoggettata a logiche di profitto, perché l’acqua è fonte di vita, senza non c’è vita. L’acqua costituisce quindi un bene comune irrinunciabile dell’umanità. Il diritto all’acqua è un diritto umano inalienabile: dunque l’acqua non può essere proprietà di nessuno, bensì bene condiviso equamente da tutti.

La Resistenza non è finita nel 1945, continua ancora oggi attraverso la difesa dei diritti dei cittadini: l’A.N.P.I. intende attualizzare gli ideali della Resistenza stimolando la partecipazione dei cittadini e la sensibilizzazione sui beni comuni, per l’attuazione della Costituzione e la transizione consapevole a stili di vita più sostenibili.
Il diritto di un uomo a bere e a lavarsi viene prima dell’interesse di chi vuole arricchirsi.
Perché lasciare un ambiente sano alle generazioni future, l’unico vero progresso, vale più che possedere un momentaneo potere, nel pieno spirito dei Valori della Resistenza espressi nella Costituzione: Democrazia, Libertà, Giustizia, Pace.

La mobilitazione cittadina, a livello operativo, consisterà nell’organizzazione di incontri informativi e nella raccolta firme diffusa sul territorio, per contribuire attivamente alla campagna nazionale di appoggio al referendum contro la mercificazione dell’acqua promosso dal Forum dei Movimenti per l’Acqua.

Il Comitato Acqua Pubblica di Grugliasco sarà costituito presso la sala consiliare del comune, piazza Matteotti 50, Lunedì 19 Aprile alle ore 20.30, in occasione dell’incontro informativo “ACQUA PUBBLICA A GRUGLIASCO: SI SCRIVE ACQUA, SI LEGGE DEMOCRAZIA!” nel quale interverrà Mariangela Rosolen, referente del Coordinamento Torinese Referendum per l’Acqua Pubblica.
Tutta la cittadinanza – istituzioni, partiti antifascisti, sindacati, associazioni, scuole, università, parrocchie, gruppi informali, singoli cittadini – è invitata a partecipare e ad aderire al comitato.

A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
Sezione “68 Martiri” di Grugliasco
Via La Salle 4, Grugliasco (TO)
www.anpigrugliasco.blogspot.com
anpi.grugliasco@gmail.com
Facebook: gruppo Comitato Acqua Pubblica Grugliasco

lunedì 12 aprile 2010

Emergenza Emergency: sequestrati 3 operatori in Afghanistan!


IO STO CON EMERGENCY - manifestazione nazionale a Roma sabato 17 aprile
di Cecilia Strada


Diamo appuntamento a tutti i sostenitori di Emergency della democrazia, della PACE e dei DIRITTI UMANI alla manifestazione nazionale a Roma sabato 17 aprile ore 14,30 a Piazza Navona.

Le notizie dall’Afganistan si susseguono incontrollabili. Letteralmente, incontrollabili: la maggior parte delle notizie citano generiche “fonti afgane”o fonti anonime.
L’unica fonte citata per nome e cognome, finora, è il portavoce del governatore di Helmand, che però non parla a nome della polizia, né dei servizi segreti che trattengono i nostri colleghi.
Quindi, ad ora, non esistono ancora notizie ufficiali sullo status dei nostri colleghi: sono in stato di fermo? Sono stati arrestati? Di cosa sono accusati? Se sono accusati di qualcosa, avranno diritto a vedere un avvocato? Dove si trovano? Quando potranno parlare le loro famiglie o con la sede di Emergency?
L’accusa è che curiamo i talebani? Leggete sul sito di Emergency le storie dei pazienti ricoverati. A nove anni si è talebani?
E se anche fossero talebani, i maschi adulti a cui non chiediamo la carta d’identità quando si presentano feriti nel nostro ospedale? Li cureremmo comunque, come curiamo i soldati afgani, le donne e gli uomini, i sunniti e gli sciiti, quelli a cui piace il football e quelli a cui piace la buskashi. Li cureremmo perché siamo medici e questo è il nostro dovere. Non lo dico io, non lo dice Emergency: lo dice la Convenzione di Ginevra, il giuramento di Ippocrate, il diritto, l’umanità.
Sapete come funzionano queste cose, no? La smentita di una bufala non ha mai lo stesso rilievo della bufala quando esplode nei nostri televisori. Il danno rimane. Forse è questo che vogliono, anche se poi saranno costretti – perché i nostri sono innocenti - a lasciare cadere ogni accusa: avranno screditato Emergency, pensano.
No. Chi ci conosce non è stupido. Emergency non si farà screditare così.
Prima di chiudere il computer, uno sguardo al sito di Emergency per guardare quante persone hanno risposto al nostro appello. E’ su da oltre 24 ore, ma per buona parte del tempo il sito non è stato accessibile per via dei troppi contatti: sono oltre 70.000 firme. Eh sì, chi ci conosce non è stupido, Emergency non si farà screditare così.

domenica 11 aprile 2010

anpi nazionale su acqua pubblica


Roma, 9 aprile 2010

L’acqua non può diventare fonte di profitti. E’ un bene comune e come tale deve essere salvaguardato con forza. In virtù di questo l’ANPI sostiene la battaglia avviata dal Forum italiano dei Movimenti per l’Acqua e impegna a tal fine tutte le sue strutture.

LA SEGRETERIA NAZIONALE ANPI

sabato 10 aprile 2010

Luna Nuova: Comitato cittadino per l'Acqua Pubblica!

Comitato cittadino per difendere l’acqua pubblica
Luna Nuova di Venerdì 9 Aprile 2010, pagina 28

GRUGLIASCO – Nasce un comitato cittadino per l’acqua pubblica, istituito dall’A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia insieme alle componenti della società civile grugliaschese, partiti antifascisti, associazioni, scuole, università, parrocchie, gruppi informali e singoli cittadini.
Lo scopo è mobilitare tutta la cittadinanza contro la privatizzazione dell’acqua che, dicono i promotori, “è e deve rimanere pubblica in quanto bene comune indispensabile alla vita di ogni essere umano”.
Il comitato cittadino si terrà in contatto con il comitato per l’acqua pubblica di Torino, da anni attivo sul tema e a sua volta componente dei Movimenti per l’Acqua diffusi a livello nazionale.
L’acqua deve restare fuori dal mercato, non può essere assoggettata a logiche di profitto, perché l’acqua è fonte di vita. L’acqua costituisce un bene comune irrinunciabile dell’umanità – dicono dal comitato – Il diritto all’acqua è un diritto umano inalienabile e non può essere proprietà di nessuno, ma bene condiviso equamente da tutti”.
La mobilitazione consisterà nell’organizzazione di incontri informativi e nella raccolta di firme, per contribuire alla campagna nazionale di sostegno al referendum contro la mercificazione dell’acqua.

Per informazioni: www.anpi.grugliasco@gmail.com, www.anpigrugliasco.blogspot.com

venerdì 9 aprile 2010

Resistenza significa Fratellanza: Grugliasco Multietnica e Antifascista!


LA RESISTENZA CONTINUA PER COSTRUIRE UNA SOCIETÀ MULTIETNICA
FONDATA SULLA FRATELLANZA TRA TUTTI I CITTADINI DEL MONDO!
Resoconto riunione A.N.P.I. Grugliasco 9 Aprile 2010

Resistenza significa Fratellanza: Grugliasco multietnica e antifascista!

Questa sera alla consueta riunione dell’A.N.P.I. hanno partecipato, con nostro sommo stupore, una ventina di studenti marocchini di istanza a Villa Claretta, la residenza universitaria a pochi passi dalla Facoltà di Agraria, venuti per sapere qualcosa di più su Grugliasco e sulla Resistenza e per avere consigli sulla loro costituenda associazione denominata U.S.M.I. - Unione Studenti Marocchini in Italia.

Quasi tutti studenti di Lingue, tutti musulmani: mentre noi abbiamo bevuto dell’ottimo Barbera, procurato dalla nostra compagna più giovane, loro hanno bevuto altre bevande analcoliche, offerte dalla Sezione; nel rispetto delle differenze, abbiamo fatto un unico brindisi collettivo alla solidarietà e all’eterna fratellanza tra i popoli.

Abbiamo spiegato loro che cos’è l’A.N.P.I., che cosa è stato il fascismo in Italia e in Europa, cosa è stata la Resistenza armata e del perché oggi la Resistenza continua in altre forme, raccontando il percorso e le lotte per la conquista dei diritti dei lavoratori e accennando anche all’attuale svolta autoritaria, razzista e xenofoba guidata dall’attuale governo.
Loro, dopo averci spiegato di essersi documentati in vista dell’incontro di stasera, hanno portato l’esperienza dei soldati marocchini arruolati in Francia, arruolamento definito “obbligatorio, forzato” in cambio di libertà e poi “tradito” dal governo francese.
Insieme abbiamo ricordato le Brigate Internazionali, simbolo dell’antifascismo come valore universale e della fratellanza tra i popoli, uniti contro gli oppressori, le dittature e gli imperialisti di tutto il mondo.

Ci hanno ricordato che i diritti sono tali solo se appartengono a tutti, altrimenti si tratta di privilegi.
Ci hanno ricordato di Omar Al-Mukhtar, il Comandante Partigiano libico braccato e ucciso dai fascisti dopo quasi vent’anni di Resistenza, in quelle che noi continuiamo a definire “colonie” italiane e che furono invece genocidio e sterminio dell’ordine di centinaia di migliaia di morti e deportati nei campi di concentramento.
Ci hanno ricordato che loro, dell’Italia, non ne sanno nulla, che integrarsi è difficile anche dopo anni di permanenza nel paese e che sono intenzionati a studiare per poi realizzare le proprie aspirazioni e cambiare il mondo, perché il mondo così com’è non gli piace: proprio come noi.

Ci hanno posto domande semplici, logiche, dirette: “Ci sono stati Partigiani stranieri che hanno combattuto insieme agli italiani, qui in Italia?” e “Ma oggi in Italia ci sono ancora i fascisti?” e poi “in Italia sono stati soprattutto gli studenti a resistere e a portare al cambiamento della società?” e ancora “Ma se la guerra l’hanno vinto i Partigiani, quindi, poi sono loro che hanno governato l’Italia, giusto?”.

Ci hanno insegnato moltissimo: se erano venuti per ricevere consigli e orientamento cittadino, in realtà sono stati loro a darci consigli, a farci capire, a stimolare riflessioni, pensieri, a orientarci, a farci vedere anziché solo guardare.

Grugliasco li ha accolti a braccia aperte, ma loro non si sentono ancora pienamente grugliaschesi: noi stessi fino a stasera non sapevamo della loro esistenza; ci siamo sentiti - noi - poco grugliaschesi, poco integrati, poco attenti al territorio.

Li abbiamo salutati scattando foto collettive e mostrando loro il nostro Tricolore, spiegando che noi, la Patria, la ritroviamo con i nostri 68 Martiri e nel nostro impegno antifascista quotidiano: li abbiamo invitati tutti alla Festa di Liberazione dal Nazifascismo, il prossimo 25 Aprile, e alle altre iniziative cittadine come il Palio della Gru e OvesFest.

Abbiamo vissuto una serata di rara cultura e di grande valore, all’insegna del confronto e della curiosità, nel rispetto di tutti: dal più profondo del cuore, ringraziamo gli studenti marocchini per la luce dei loro occhi, stelle orientate verso un mondo più umano e democratico.

Da oggi i giovani marocchini di Grugliasco sanno che possono contare su di noi, i loro vicini di casa, i Partigiani e gli Antifascisti della Sezione “68 Martiri” di Grugliasco, per attuare la Costituzione attraverso l’integrazione e l’arricchimento culturale reciproco.
Insomma, per mantenere sempre viva la Resistenza, nell’impegno presente delle nostre azioni e a futura memoria di chi proseguirà dopo di noi.

Per la Sezione A.N.P.I. "68 Martiri" di Grugliasco,
Fulvio Grandinetti

martedì 6 aprile 2010

ANPI Nazionale: Resistenza e Antifascismo di nuovo dei programmi scolastici


6 Aprile 2010

Antifascismo, Resistenza, Liberazione nei programmi di insegnamento della storia del Novecento

Il Comitato Nazionale dell’ANPI, riunitosi il 6 aprile u.s., prende atto della decisione del Ministro dell’Istruzione di reinserire i temi dell’Antifascismo, della Resistenza e della Lotta di Liberazione negli orientamenti didattici elaborati dalla competente commissione ministeriale.
Considera questo un passo significativo per completare un impianto culturale inadeguato all’origine a comprendere pienamente la storia del Novecento.
La Resistenza e la Lotta di Liberazione hanno un valore educativo-patriottico perché rappresentano l’unità delle donne e degli uomini che si opposero al nazifascismo in nome di una nuova società assolutamente democratica: le partigiane e i partigiani e la popolazione antifascista che li sostenne, i patrioti, gli IMI, i gruppi di combattimento, i militari in Italia e all’estero, i deportati nei campi fascisti e nazisti, gli internati e, infine, anche la popolazione civile fecero una lotta contro Germania e la R.S.I. in nome dell’Italia intera e seguendo le disposizioni del legittimo governo italiano che aveva dichiarato guerra alla Germania il 13 ottobre del ’43.
A Parigi, al Trattato di pace del ’47, le potenze vincitrici riconobbero all’Italia la qualifica di Paese cobelligerante proprio per l’impegno, le vittorie e i martiri partigiani. Senza quella lotta, alla quale concorsero tante culture democratiche diverse, la Costituzione non avrebbe quei contenuti di civiltà e di democrazia che le sono riconosciuti in tutto il mondo democratico.
Pertanto al positivo reinserimento dell’Antifascismo, della Resistenza e della Lotta di Liberazione negli orientamenti didattici è ferma opinione dell’ANPI vi debba seguire anche una programmazione didattica di merito.
La Segreteria Nazionale dell’ANPI e le associazioni provinciali sono impegnate a far conoscere le motivazioni storiche e didattiche e la proposta contenuta in questo documento in tutte le sedi istituzionali e sociali.

COMITATO NAZIONALE A.N.P.I.
Roma, 6 aprile 2010

giovedì 1 aprile 2010

Programma per il 25 Aprile, Festa di Liberazione dal Nazifascismo


Grugliasco
Programma per la Festa di Liberazione dal Nazifascismo



Venerdì 23 Aprile

Ore 10.00
Municipio di Grugliasco
Aula “Sandro Pertini”, piazza Matteotti 50
“Festa d’Aprile” – Video, poesie, racconti, interventi, testimonianze e musica a cura del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Grugliasco
Presiede Salvatore Fiandaca, Presidente del Consiglio Comunale di Grugliasco


Sabato 24 Aprile

Ore 10.00-12.30
Piazza 66 Martiri
Presidio Antifascista per la Pace e la Democrazia
Raccolte firme per il sostegno al referendum per l'Acqua Pubblica

Ore 17.00
Borgata Gerbido
Chiesa Parrocchiale del Santo Spirito
Posa Corona alla lapide dei Caduti per la Libertà
Intervento di Giuseppe Rizzo, Presidente Comitato Resistenza e Costituzione Città di Grugliasco

Ore 21.00
Cappello “San Grato” – Sala Concerti A.G.A.MUS
Via San G.B. de La Salle, angolo via Generale Perotti
Anniversario della Liberazione
Concerto Gruppo Strumentale e Coro In Canto Agamus diretti dal maestro Adolfo Conrado
Musiche di Rossigni e Verdi
Intervento di Marcello Mazzù, Sindaco Città di Grugliasco


Domenica 25 Aprile
Festa di Liberazione dal Nazifascismo


Ore 10.00
Piazza 66 Martiri
Ritrovo dei cittadini e delle autorità, partenza del corteo

Ore 10.15
Cimitero di Grugliasco
Posa corone alle lapidi dei Caduti

Ore 11.00
Monumento alla Resistenza e alla Pace
Viale Echirolles
Posa corona
Interventi del Sindaco di Grugliasco, Marcello Mazzù, del Presidente della sezione ANPI “68 Martiri” di Grugliasco Antonio Falbo e di Laura Antiquario, studentessa universitaria
Concerto della Banda Musicale di Grugliasco

Ore 12.00
Centro Civico “Nello Farina”
Via San Rocco 20
Intitolazione sale “Lino Scapin” e “Paolo Secco”
Pranzo in onore degli ex Combattenti per la Libertà e pomeriggio danzante
Concerto del Coro La Fonte; esibizione di scherma medievale con la Compagnia del Pomo e della Punta; recita di poesie a cura dell’Associazione Les Droles


Venerdì 30 Aprile
Commemorazione dei Martiri del 30 Aprile 1945 di Grugliasco e Collegno


Ore 9.30 - 12.30
Auditorium scuola “66 Martiri”, via Olevano 81
Convegno “Vivere partecipando – Giardini invisibili attraverso i sentieri della Storia… alla cittadinanza”

Dalle 10.00 alle 16.00
Annullo filatelico su cartoline postali realizzate dagli allievi delle scuole 66 Martiri e Salvo D’Acquisto

Ore 10.30
San Giacomo, via Olevano, San Firmino
Passeggiata della Pace: omaggio delle delegazioni comunali e delle scolaresche ai piloni in memoria dei luoghi dell’eccidio del 30 Aprile 1945

Ore 18.30
Chiesa maggiore di San Cassiano
Santa Messa in suffragio dei Martiri del 30 Aprile 1945 con la partecipazione del Coro La Fonte

Ore 20.30
Monumento alla Resistenza e alla Pace
Viale Echirolles
Ritrovo e omaggio ai Martiri del 30 Aprile 1945

Ore 21.00
Piccolo Teatro Perempruner
Piazza Matteotti
Commemorazione eccidio del 30 Aprile 1945
Saluto dei sindaci di Grugliasco, Collegno ed Echirolles
Saluto dei Presidenti della Regione Piemonte e della Provincia di Torino
Letture a cura di Pietra Nicolicchia e della compagnia Viartisti Teatro
Intervento di Emanuele Gaito, studente universitario
Orazione ufficiale di Romano Franchi, sindaco di Marzabotto



Aprile 2010

Scuola 66 Martiri – via Olevano 81, Grugliasco
Mostra permanente sulla Resistenza e sull’eccidio del 30 Aprile 1945 a Grugliasco

Scuole Europa Unita, Antonio Gramsci e Dante di Nanni – Mercoledì 21 Aprile
Grugliasco
Incontro delle scolaresche con testimoni della Resistenza

Scuole Don Mario Caustico e Carlo Levi – Giovedì 22 Aprile
Borgata Lesna, Grugliasco
Incontro delle scolaresche con testimoni della Resistenza

Scuole Carlo Levi e Martin Luther King – Venerdì 23 Aprile
Borgata Paradiso, Grugliasco
Incontro delle scolaresche con testimoni della Resistenza

Museo della Resistenza di Collegno – piazza Cavalieri SS Annunziata, Certosa Reale, Collegno
Visite guidate su prenotazione alla sezione di Storia contemporanea e della Resistenza 011/40.15.222


Si ringraziano:

A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
A.F.M. – Associazione Famiglie Martiri XXX Aprile
A.N.A. – Associazione Nazionale Alpini
A.N.C.R. – Associazione Nazionale Combattenti e Reduci
A.N.M.I. – Associazione Nazionale Marinai d’Italia
A.N.C. – Associazione Nazionale Carabinieri
Vigili del Fuoco Volontari
A.G.A.MUS – Associazione Giovani Amici della Musica
Banda Musicale di Grugliasco
Regione Piemonte
Provincia di Torino
Citè d’Echirolles
Comune di Marzabotto
CCR – Consiglio Comunale dei Ragazzi di Grugliasco
Parrocchia San Cassiano
Parrocchia Spirito Santo
Compagnia Viartisti Teatro
Coro La Fonte
Compagnia del Pomo e della Punta
Associazione Les Droles
Istituto Comprensivo Martin Luther King
Istituto Comprensivo 66 Martiri
Istituto Comprensivo Dante Di Nanni
Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza
Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
Poste Italiane


mercoledì 31 marzo 2010

ANPI Nazionale: Resistenza e Antifascismo devono essere studiati a scuola


Comunicato stampa A.N.P.I. NAZIONALE

L’ANPI NAZIONALE: SI PONGA SUBITO RIMEDIO ALLA CANCELLAZIONE DELLA RESISTENZA DALLA STORIA

Scopriamo, con preoccupazione, profondo sconcerto e indignazione che, dopo aver ridotto drasticamente il tempo dell’insegnamento scolastico della storia, nei nuovi programmi dedicati alla materia, tra tutti i fondamentali “nuclei tematici”, non compaiono l’Antifascismo, la Resistenza e la Liberazione. Si compie così un salto di ineguagliabile acrobazia storiografica tra il fascismo e la conquista della democrazia nel nostro Paese che non è certo sorta spontaneamente dal nulla. Un’omissione pensata, riflettuta fino alla sua codificazione, essendo impossibile immaginare un atto dell’ignoranza. Scopriamo inoltre che dai consiglieri stessi del Ministro, On. Gelmini, arriva una giustificazione: “Lo studio della Resistenza è importante ed è previsto nelle nuove indicazioni nazionali”.
Previsto, forse, ma non esplicitato. Perché? Ebbene, in virtù dell’impegno prospettato dal Ministro di voler educare alla cittadinanza e alla Costituzione i nostri ragazzi ed essendo la Costituzione stessa - come ben si sa - nata dalla Resistenza, dal sangue di migliaia di combattenti per la libertà, l’A.N.P.I. chiede che nei programmi definitivi di storia si ponga immediatamente rimedio ad un vuoto grave al quale non è estranea l’accondiscendenza al revisionismo antistorico di un Governo la cui maggioranza ha tentato vergognosamente di equiparare con una legge dello Stato i repubblichini di Salò ai partigiani.
La Segreteria Nazionale dell’A.N.P.I. invita tutte le sue strutture locali a mobilitarsi con iniziative tempestive e adeguate insieme a tutto l’associazionismo antifascista e della Resistenza affinché - con piena consapevolezza dell’intollerabile progetto governativo che oscura i valori e i principi della nostra Repubblica e della nostra democrazia – vi sia una forte, chiara, diffusa reazione delle forze politiche, dei sindacati, dell’associazionismo democratico oltre che determinati pronunciamenti in Parlamento e nelle Istituzioni locali.

Roma, il 31 marzo 2010
LA SEGRETERIA NAZIONALE A.N.P.I.

martedì 30 marzo 2010

L'A.N.P.I. promuove il Comitato Acqua Pubblica Grugliasco


Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua insieme a numerose realtà sociali e culturali promuove tre referendum abrogativi delle norme che hanno privatizzato l’acqua per rendere possibile qui ed ora la gestione pubblica di questo bene comune. Sosterranno tale iniziativa anche diverse forze politiche.

Uno strumento per dire una volta per tutte: “Adesso basta. Sull’acqua decidiamo noi!”.
Perché si scrive acqua ma si legge democrazia.

Sullo stop alle politiche di privatizzazione e sulla necessità di una forte, radicata e diffusa campagna nazionale, un vastissimo fronte in queste settimane si è aggregato al Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, anche a
Torino e provincia: dalle associazioni dei consumatori alle associazioni ambientaliste, dal mondo cattolico e religioso al popolo viola, dai movimenti sociali al mondo sindacale, alle forze politiche.


L’A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia promuove l’istituzione di un comitato cittadino unitario tra tutte le componenti della società civile grugliaschese – partiti antifascisti, associazioni, scuole, università, parrocchie, gruppi informali, singoli cittadini – per mobilitare tutta la cittadinanza contro la privatizzazione e la mercificazione dell’acqua, che è e deve rimanere pubblica in quanto bene comune indispensabile alla vita di ogni essere umano. Tale comitato cittadino sarà in contatto permanente con il
Comitato Acqua Pubblica Torino, attivo da anni su questo fronte.

L’acqua deve restare fuori dal mercato, non può essere assoggettata a logiche di profitto, perché l’acqua è fonte di vita, senza non c’è vita. L’acqua costituisce quindi un bene comune irrinunciabile dell’umanità. Il diritto all’acqua è un diritto umano inalienabile: dunque l’acqua non può essere proprietà di nessuno, bensì bene condiviso equamente da tutti.

La Resistenza non è finita nel 1945, continua ancora oggi anche attraverso la difesa dei diritti dei cittadini e dei beni comuni: l’A.N.P.I. intende attualizzare gli ideali della Resistenza stimolando la partecipazione dei cittadini e la sensibilizzazione sui beni comuni, per l’attuazione della Costituzione e la transizione consapevole a stili di vita più sostenibili.
La mobilitazione cittadina, a livello operativo, consisterà nell’organizzazione di incontri informativi e nella raccolta firme diffusa sul territorio, con l’obiettivo di raccoglierne il più alto numero possibile e contribuire alla campagna nazionale contro la mercificazione dell’acqua.

L’acqua è un bene comune di tutti i cittadini, essenza stessa della vita!
Fuori l’acqua dal mercato, fuori il profitto dall’acqua!
L’acqua è un diritto, non una merce!


Per maggiori informazioni:

--->>
Comitato Acqua Pubblica Torino

--->>
Acqua Bene Comune sul sito del WWF

--->>
Acqua Bene Comune inserto speciale del settimanale "Carta"

--->> Comitato Acqua Pubblica Grugliasco su Facebook


A.N.P.I. - Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Sezione "68 Martiri" di Grugliasco